Il 19 in Piemonte

Il Balon vuole raddoppiare il suo appuntamento!

2 min read

Riapertura dello storico mercato del Balon dopo il lockdown, Torino, 13 giugno 2020. ANSA/TINO ROMANO

Il Mercato delle Pulci di Porta Palazzo, più conosciuto a Torino col nome di Balon, va verso il doppio appuntamento settimanale.

Il mercato si svolge con una cadenza settimanale, ogni sabato. Qui si vendono mobili antichi, vecchi giocattoli, abbigliamento e accessori vintage, libri usati, dischi in vinile e molto altro. Ogni seconda domenica del mese poi, il Balon si trasforma nel Gran Balon dove la proposta di pezzi di antiquariato raddoppia.

L’idea del raddoppio è nata tra i commercianti di Bordo Gora. Il mercato, che si sviluppa tra le vie Borgo Dora, Lanino, Mameli e Canale Molassi, nel weekend attira sempre molta gente. Il vero problema è infatti il resto della settimana, quando l’area rimane deserta. Bisognerebbe dunque attirare i passanti a passeggiare nelle vie e arricchire le zone pedonali con iniziative commerciali, culturali e sociali.Il Balon, che ospita 250 espositori e più di 50 negozi, è immerso in una zona storica di Torino poco conosciuta dai turisti. A far da cornice al lato commerciale, tantissime trattorie che propongono cucina tipica piemontese. Sarebbe dunque uno scenario molto invitante.

Il progetto va alla pari con l’iniziativa di pedonalizzazione, che si sperimenterà fino a dicembre proprio nelle stradine di Borgo Palazzo. Lo scopo è quello di invitare la gente a passeggiare nelle vie. Per farlo, servono occasioni di attrattiva. Entro la fine del mese infatti, per favorire la tranquillità dei pedoni, verranno posti dei dissuasori che rallenteranno le auto nel canale Molassi, aperto al traffico. Verranno poi apposte delle nuove fioriere, per rendere più piacevole la promenade. Ma non basta. E allora quale occasione di attrattiva, se non il Balon?

Per ora la decisione del doppio-appuntamento è stata lasciata ai visitatori e agli operatori dell’evento. Con Simone Gelato, presidente dell’associazione dei commercianti, sono stati lanciati due sondaggi. 

Le tempistiche per attivare questa iniziativa saranno brevi. In una settimana verranno raccolti i dati dei sondaggi. Se l’esito sarà pienamente positivo, verrà avanzata la richiesta al Comune per l’autorizzazione.