Il 19 in Piemonte

Hai mai assaggiato i tomini in crosta? Ecco la gustosa ricetta.

2 min read

Velocissimi e perfetti per un antipasto sfizioso, i tomini in crosta svelano il cuore filante ad ogni commensale ed è sempre un gran successo! Gli ingredienti per questa ricetta sono semplici: pasta sfoglia e, ovviamente, i tomini. Questo formaggio tipico piemontese, oramai diffuso in tutta Italia, lo si trova in commercio in due varianti: fresco e stagionato. Quello fresco si usa gustarlo spalmato o condito alle erbe e condimenti vari. Quello stagionato, presenta una crosticina di colore giallo paglierino, e di solito viene servito grigliato sulla pietra e/o avvolto in fettine di speck o pancetta. Quello che vi presentiamo è il tomino stagionato, che ben si presta alla cottura veloce e che rivela il suo cuore burroso e avvolgente. Il tomino in crosta può essere cucinato in moltissimi modi, con ingredienti diversi a seconda di ogni gusto. Qualche idea? Potete aggiungere la pancetta, oppure il classico speck per esaltare ancora di più il sapore. E perchè no anche il prosciutto crudo o cotto, ottimo quello di Praga. E per gli amici vegetariani? E’ ottimo con i funghi o con le zucchine, e perché no anche con i peperoni! Ma vediamo la ricetta! Preriscaldate il forno a 200°. Srotolate la pasta sfoglia e con il coppapasta ricavate sei dischi. Adagiate sulla metà dei dichi le fettine di pancetta o altri ingredienti a vostro piacimento, i tomini e una presa di pepe. Usate l’altra metà dei dischi per chiudere i tomini, facendo aderire bene i bordi, sigillando i due dischi di pasta. Pennellate con poco latte la pasta sfoglia e se lo gradite con gli eccessi di pasta ricavate tante piccole stelline o fiorellini per decorare la superficie della pasta. Rivestite una teglia con carta forno e adagiatevi sopra i tomini. Infornate per circa 15 minuti o fino a che la superficie della sfoglia non sarà bella gonfia e dorata. Aiutandovi con una spatola trasferite i tomini in crosta nei piatti e servite subito. Buon appetito!