Il 19 in Piemonte

La storia e la ricetta dei golosissimi Tartufi al Cioccolato!

2 min read

E’ sul finire del XIX secolo che nascono i tartufi dolci. E precisamente a Chambery, capoluogo francese della Savoia, a circa 200 chilometri da Torino. La vigilia di Natale del 1895 il pasticcere Louis Dufour rimane improvvisamente senza cioccolatini, ma l’ingegno del maestro pasticcere tuttavia rimedia agli errori di approvvigionamento. In pochi minuti, sotto la pressante richiesta dei clienti, i suoi aiutanti ( 5 francesi, 3 svizzeri, 2 belgi, 1 italiano e 1 spagnolo) mettono insieme gli scarti di altre preparazioni e le truffe au chocolat faceva la sua prima comparsa.

Il variegato impasto e la forma irregolare del dolce, ricomposto a mano e spolverato di cacao, fa subito pensare al nobile frutto della terra che, nel vicino Piemonte, è una delle eccellenze gastronomiche più ricercate: il tartufo, da cui il nasce il nome. Ma vediamo la semplicissima ricetta!

Non vi serviranno tanti attrezzi. Cucchiaio, qualche scodella, un pentolino e tanto buon’umore. Per prima cosa spezzettate il cioccolato fondente in una scodella. Contemporaneamente prendete un pentolino, versate dentro la panna liquida, unita al baccello di vaniglia e mettete il tutto a bollire per qualche minuto. Una volta raggiunta la cottura, versate il liquido nella scodella con il cioccolato e aggiungeteci il burro, mescolando con intensità fino a quando non raggiungete un composto omogeneo. A questo punto, mettete in frigo il composto per una ventina di minuti in modo che si indurisca. È importante che la crema di cioccolato diventi ben dura, perché dovrà essere malleabile in modo da formare delle palline. Nel frattempo, prendete un foglio di carta stagnola e versateci sopra circa 5 cucchiai di cacao. Poi, con l’aiuto di un cucchiaino o di un mestolo per gelati, ricavate delle palline dal composto di cioccolato e rotolatele nel cacao in modo che siano ben ricoperte. Mettete in frigo le palline per un paio d’ore e avrete così ottenuto i vostri meravigliosi tartufi al cioccolato. Alla ricetta potete aggiungere anche 4 cucchiaini di rum e per dare un tocco di piemontesità, le piccole palline potete passarle nel cacao amaro mescolato con granella di nocciola tonda Ipg delle Langhe.