Il 19 in Piemonte

Riparte anche l’equitazione in Piemonte.

1 min read

Il Governo, per la fase 2, ha detto sì anche la ripresa di allenamenti e addestramenti a cavallo, purché svolti da soli, individualmente come tutto il resto.

L’equitazione, che fa parte delle attività sportive e quindi delle necessità di uscita, sarà, come altre attività motorie quindi consentita con distanza di sicurezza ed evitando assembramenti, quindi no cavalcate di gruppo. L’attività equestre dovrà però rispettare alcune precise prescrizioni. In primo luogo, il cavaliere non potrà intrattenersi più di due ore con il suo cavallo. Il cavaliere minore deve essere accompagnato o munito di delega dei genitori se affidato a terzi. L’impianto, infine, deve poter “garantire una superficie minima di 500 metri quadrati per ciascun binomio”.