Il 19 in Piemonte

Riprendono, dopo tre anni, i lavori del tunnel Tenda Bis.

1 min read

Riprenderanno giovedì 18 giugno, dopo un fermo di oltre tre anni, i lavori sul versante italiano per la conclusione del Tenda bis, il tunnel stradale che collegherà Italia e Francia attraverso Cuneese e valle Roja. I lavori furono sospesi per un’inchiesta della guardia di finanza sulla realizzazione dell’opera, del costo di 176 milioni di euro, di cui quasi la metà pagati dalla Francia. Il processo, in corso a Cuneo, vede 16 imputati impegnati nel vecchio cantiere con le accuse a vario titolo di furto aggravato, frode in pubbliche forniture, falsità ideologica.

    In questi tre anni Anas, che appalta l’infrastruttura, in questi tre anni ha rescisso il contratto con la Fincosit di Roma per “gravi inadempienze” e ha fatto subentrare, dopo un braccio di ferro sui maggiori costi, il consorzio Edilmaco di Torino: era arrivato secondo alla gara internazionale bandita nel 2009.

    Edilmaco ripartirà dal versante italiano, dov’era stato scavato un chilometro, mentre in Francia sono già pronti altri 500 metri.

    Il tunnel a lavori finiti sarò lungo 3,3 chilometri. La nuova galleria dovrebbe essere pronta per fine 2021, il rifacimento della vecchia galleria oggi in uso dovrebbe richiedere altri tre anni. Il cantiere ha già accumulato 4 anni di ritardi.