Il 19 in Piemonte

Nuovi resti di uomo di Neanderthal in provincia di Vercelli.

1 min read

I resti di uomo di Neanderthal sono emersi dagli scavi della grotta della Ciota Ciara, a Borgosesia, in provincia di Vercelli.

Si tratta di due denti, un canino e un molare inferiore, individuati negli stessi livelli stratigrafici da cui sono emersi i primi resti nel 2019, un osso occipitale e un secondo incisivo inferiore, forse appartenenti a un individuo adulto di età giovane. Gli scavi nella Ciota Ciara sono diretti dall’università degli Studi di Ferrara, in concessione dal ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e in collaborazione con la Soprintendenza.
    I resti avevano suscitato interesse nella comunità scientifica, perché oltre ad essere ben conservati, rappresentano alcuni dei reperti più antichi di Homo neanderthalensis.
    Ogni anno, da 12 anni, ricercatori e studenti conducono una campagna di scavo nella grotta, grazie anche a diversi enti borgosesiani, tra cui il Comune.