Il 19 in Piemonte

Scaloppine di pollo al limone. Scopriamo la ricetta!

1 min read

Si parla di scaloppine di pollo al limone e si pensa alla Cina. Ingiustamente, perché il pollo al limone è si una famosa specialità della cucina cantonese, ma non ha niente a che vedere con le scaloppine. Inoltre si tratta di un piatto tipico anche della cucina italiana, oltre che spagnola, francese e anglosassone: tipologie di ricette numerose, però con differenze profonde sia nella modalità di cottura, sia negli ingredienti.

In Italia il pollo al limone (oltre a quello con salsa d’uovo e limone, che è un’altra cosa) viene solitamente fatto in due versioni: rosolando la carne con vino bianco, un trito di odori e succo di limone fresco, oppure in forma di scaloppine. Un piatto, quest’ultimo, tipicamente italiano, anche se il nome deriva dal francese “escaloppe” (fettina di carne).

Infarinate una ad una le fettine, inseritele in una padella con il burro sciolto e fatele cuocere completamente per 5/6 minuti. Adagiate le fettine di pollo cotte su dei fogli di carta assorbente e salatele. Preparate la cremina con acqua, due cucchiai di farina e il succo di limone e inseritela in padella accendendo il fuoco, lasciandola addensare per 1/2 minuti. A questo punto inserite nella padella anche le fettine di vitello cuocendole per altri due minuti. Servite le scaloppine calde, se si desidera, con una spolverata di pepe. Nella cremina al limone, sono tanti ad utilizzare la maizena al posto della farina e il brodo al posto dell’acqua, a voi la scelta.