Il 19 in Piemonte

Il progetto di riqualificazione della vecchia stazione di Porta Susa.

1 min read

Il restauro conservativo della stazione storica a fare da lobby di un nuovo hotel 4 stelle ecofriendly, una piazza urbana con ampi spazi verdi e la valorizzazione delle lapidi ai martiri della Resistenza. Tempo di realizzazione, dal momento dell’avvio dei cantieri, presumibilmente 12 mesi. E’ il progetto di riqualificazione e trasformazione dell’area di Porta Susa illustrato oggi in Commissione consiliare.
    “Ad oggi – spiega l’assessore all’Urbanistica del Comune di Torino, Antonino Iaria – siamo quasi a conclusione dell’iter del Pec. Stiamo chiudendo la partita delle opere di urbanizzazione e abbiamo fatto tutte le verifiche dal punto di vista ambientale.
    Successivamente ci sarà la determina di adozione del Pec, la pubblicazione delle osservazioni e del parere delle Circoscrizioni e l’arrivo in giunta”.
    Quanto al progetto, Iaria sottolinea che “la nuova e la vecchia costruzione si integrano in modo molto interessante con vantaggi importanti per tutta l’area”. Il progetto ipotizza anche un utilizzo delle parti comuni dell’hotel nell’ex stazione da parte della cittadinanza. Per la stazione storica è previsto il restauro di facciate e tetto, con l’ipotesi di un pergolato decorativo a ricordare le vecchie pensiline, e una riconfigurazione interna.