Il 19 in Piemonte

Alla scoperta del Castello di Gabiano, in provincia di Alessandria.

2 min read

l Castello di Gabiano si trova in Monferrato sulle colline della Valcerrina in Piemonte. Dall’alto della sua posizione vi può ammirare da una parte la valle del Po e dall’altra le distese dei vigneti.

Il Castello di Gabiano, risale all’ottavo secolo. Federico Barbarossa lo donò al Marchese Gugliemo II del Monferrato nel 1164, in seguito fu conteso da vari casati, passò dal Duca Ferdinando Gonzaga ad Agostino Durazzo.

La famiglia Durazzo iniziò importanti lavori di ristrutturazione a partire dal 1908 fino al 1935 trasformando il castello in un “palazzo di villeggiatura” mantenendo però l’origine medievale. Sono molto ben conservati i torrioni a forma quadrata e circolare.

Il Marchese Giacomo Durazzo era appassionato di botanica, infatti gran parte dei lavori si concentrarono anche nel parco.

Diverse sono le varietà di piante che si trovano ancora oggi, solo per elencarne qualcuna: il Faggio pendulo, il Faggio asplenifolia, l’Ortensia rampicante, i Ciliegi selvatici, il Tasso e molti altri. Il vasto parco è ben curato e si può passeggiare lungo i vialetti all’ombra delle fronde di alberi secolari.

Un’altra particolarità del parco riguarda il labirinto di siepi di bosso. Il labirinto fu progettato dall’architetto Lamberto Cusani nel 1930 circa per volere della Marchesa Matilde Durazzo Pallavicini.

A ridosso del castello, all’interno della cinta muraria, si trova un piccolo borgo ben restaurato che mantiene intatta l’atmosfera medievale.

L’antica casa di caccia, l’acetaia e le vecchie botteghe sono state trasformate in agriturismo e ristorante, terrazze per la degustazione dei vini e prodotti tipici locali.

Le cantine invece mantengono ancora il profumo del mosto e sono il cuore della tenuta.

Gli attuali proprietari, i Marchesi Cattaneo Adorno Giustiniani, continuano l’opera di valorizzazione del castello abbinando la produzione di vino DOC ricavato dai loro vigneti. In particolare il Doc Gabiano, la barbera, il grignolino, la malvasia.

Il Castello di Gabiano essendo privato non è visitabile al suo interno tranne che in alcuni periodi dell’anno in occasione di “Castelli aperti” o altri eventi.